Come contenere gli aumenti del gas metano

come-contenere-aumenti-gas-metano

L’improvviso ed esponenziale aumento dei prezzi dell’energia ha portato con sé anche numerosi dubbi.

Quali sono state le cause di questo aumento? Quali manovre sta adottando il Governo per contenere i prezzi? Quale sarà il futuro scenario in cui si muoverà il mercato dell’energia? E soprattutto, come possono fare famiglie e imprese per contenere i costi dell’energia?

Ecco le nostre risposte.

 

Partiamo dall’inizio. Quali sono state le cause degli aumenti?

A partire da ottobre 2021, sono iniziati degli aumenti generalizzati dei costi legati all’energia elettrica e del gas metano, una tendenza che si è protratta fino a inizio 2022. Le cause principali che hanno innescato questo progressivo incremento dei prezzi sono due:

  1. La crescita del prezzo dell’energia elettrica e del gas naturale sul mercato all’ingrosso.
  2. L’aumento dei prezzi legati ai permessi di emissione di CO2 in Europa.

La combinazione di questi due fattori ha avuto ripercussioni sulle bollette, che da gennaio a dicembre 2021 sono aumentate in media del 400%.

Un altro fattore da considerare sempre nell’abito delle forniture energetiche è il ruolo della Russia, principale fornitore di gas naturale per l’Europa, che nell’ultimo anno non ha variato le forniture in risposta all’aumento di domanda, limitandosi a rispettare gli obblighi contrattuali stipulati con il Vecchio continente.

 

Quali sono le proposte del Governo Draghi?

L’obiettivo a breve termine del Governo è quello di contenere i prezzi dell’energia. Nel corso del mese di gennaio in questi giorni sono state discusse in Senato una serie di proposte contro il “caro bollette”.

Il disegno di legge passato al vaglio del Consiglio dei ministri prevede lo stanziamento di 4 miliardi di euro per contenere lo shock dei prezzi dell’energia.

1,5 miliardi sono stati recuperati dai proventi delle aste di CO2, ossia dalle quote che ogni anno vengono versate per ogni emissione di anidride carbonica, mentre i restanti 2,5 miliardi sono stati riscattati dalla cartolarizzazione di alcuni oneri di sistema.

In seguito, come annunciato dal Ministro della transizione ecologica Roberto Cingolani, i fondi potranno arrivare a toccare i 10 miliardi di euro.

 

Il prezzo dell’energia aumenterà ancora nei prossimi mesi?

Le previsioni per il futuro non sono ottimistiche. Ad ora, infatti, si prevedono importanti aumenti non solo per il prezzo dell’energia elettrica, ma anche per il gas metano.

Per quest’ultimo ambito, però, si aprono nuove prospettive: l’Autorità di Regolazione dei Servizi di Pubblica Utilità (ARERA) afferma che l’offerta di gas in Europa potrebbe aumentare, con conseguente riduzione dei costi, grazie all’arrivo di una nuova tipologia di gas naturale, il Gas Naturale Liquefatto (GNL).

 

Come si può risparmiare sulla bolletta del gas?

La quantità di energia che può utilizzare una piccola attività commerciale o un’azienda sono legati a molteplici fattori, in particolare il riscaldamento e l’areazione degli spazi.

Per contenere i costi della bolletta, prima di tutto è necessario assicurarsi che tutte le apparecchiature di riscaldamento e raffreddamento funzionino correttamente: i miglioramenti energetici possono essere fatti attraverso controlli ordinari o ad hoc.

Un esempio concreto? L’intervento di termoregolazione, che prevede di installare su ogni radiatore una valvola termostatica e un ripetitore di calore in grado di misurare la temperatura della stanza e di regolarla di conseguenza, scegliendo via via la più adatta.

 

 

Se gestisci la fornitura energetica per un’azienda e desideri maggiori informazioni per capire quali sono i possibili interventi di riqualificazione energetica puoi rivolgerti a Geo Nord Est. Contattaci per prenotare subito un appuntamento gratuito con il nostro Referente energetico.