Quale impatto hanno le comunità energetiche sulle unità condominiali?

In Italia, grazie al Decreto Milleproroghe 162/2019, è entrata in vigore una legge che ha portato alla liberalizzazione dell’utilizzo di rinnovabili a basso costo, anche per coloro che non possiedono infrastrutture per la produzione di energia.

Nascono così le Comunità energetiche, ovvero delle associazioni di enti pubblici, aziende e privati cittadini che optano per un modello di autoconsumo basato sulla condivisione. Nello specifico si tratta di una forma collaborativa energetica, utile per aumentare l’indipendenza di piccoli e grandi nuclei dal sistema elettrico nazionale.

Questo modello innovativo faciliterà quindi da una parte la diffusione di energia verde e sostenibile, e dall’altra amplierà il raggio di indipendenza energetica di enti pubblici, aziende e privati.

Anche le unità condominiali possono entrare a far parte di una comunità energetica. Ma come fare? Continua a leggere per saperne di più!

Come inglobare un’unità condominiale all’interno di una comunità energetica  

La legge 199/2021 consente anche ai condomini di entrare a far parte delle comunità energetiche, dando la possibilità a tutti gli inquilini di poter sfruttare i vantaggi dati dalle infrastrutture rinnovabili.

Dalla Direttiva Europea RED II, articolo 21, si punta ad ampliare i limiti legati al modello di autoconsumo collettivo nei condomini, sia per quanto riguarda perimetri e membri, che per taglia degli impianti.

Viene inoltre riconosciuta dall’Unione Europea la valenza giuridica delle associazioni, introducendo la figura del consumatore/produttore di energia (prosumer).

Quali sono i benefici dati dalle comunità energetiche?

Tutti coloro che abitano e lavorano all’interno di un’unità condominiale, e scelgono di entrare a far parte di una comunità energetica, potranno ottenere un importante risparmio sulla propria bolletta di casa, ufficio o attività commerciale.

Una grande svolta questa, che concede a tutti coloro che non possiedono impianti e infrastrutture green di beneficiare dei vantaggi offerti dalle rinnovabili, tra i quali spiccano:

  • Riduzione delle emissioni di Co2 in atmosfera e della dipendenza da fonti fossili;
  • Risparmio in bolletta privata e condominiale;
  • Abbattimento dei costi di importazione e trasporto di energia;
  • Beneficio tariffario e incentivi per 20 anni, legati al numero di kWh di energia elettrica condivisa.

Per entrare a far parte di una comunità energetica e sfruttare tutte le agevolazioni previste è utile affidarsi a realtà che possano accompagnare privati e amministratori di condominio nella sua creazione e sviluppo.

Noi di Geo Nord Est powered by Unoenergy ti supportiamo nella ricerca della migliore soluzione, guidandoti passo passo nella concretizzazione ed ottimizzazione di questo nuovo modello energetico.

Contattaci per avere maggiori informazioni e prenotare una consulenza gratuita.